E come tutte sbaglio.

Amo i miei bambini, come tutte le madri.

E come tutte sbaglio,

ci riprovo,

sbaglio

e ogni tanto ne imbrocco una giusta, ma vi assicuro che sono di più le volte che vado a letto pensando che il giorno dopo andrà meglio che quelle in cui vado a letto soddisfatta di come ho gestito la giornata.

48098304_383426082397305_8052265833990193152_oNon tanto con Thomas, che è piccolino ed è più facile assecondare i suoi bisogni, quanto con Micol che ha due anni e mezzo ed è nel pieno dei ‘no‘ .

Ascolto,

accolgo,

cerco di andare a pari passo con i suoi bisogni,

mi informo

e cerco di fare del mio meglio ma spessissimo sembra non essere abbastanza

e capita che urlo ( e non ottengo niente)

e che piango perché sono stanca e stufa,

e che scoppio di gioia e amore

e tutto succede così velocemente che non riesco nemmeno a starmi dietro.

Ogni giorno è una conquista come mamma. Quando riesco ad addomentarli insieme mi sento invincibile, poi ci sono le volte che non riesco a sincronizzare i sonnellini e so che dovrò rinunciare a quell’oretta per me che aspetto da tutta la giornata. Quando li vedo giocare insieme mi scoppia il cuore ma per tante volte che esplodo d’amore ce ne sono altrettante in cui ho gridato, ho pianto, non ho capito i loro bisogni.

La vita sui social non è reale ma filtrata. Nessuno fotografa il proprio figlio mentre piange o se stessa mentre sclera. Di solito tendiamo a ‘fissare’ i momenti più divertenti o dolci.

E se con Thomas ora so più o meno cosa fare è perché c’è stata Micol prima di lui con cui ho imparato piano piano, giorno dopo giorno e così sarà tutti i giorni mentre crescerà e imparerò da Thomas e con entrambi scoprirò dei pezzi di me e un pezzetto dell’essere genitore.
E niente, sono giorni di pat pat tra amiche, giorni In cui dire la verità è liberatorio e fa bene al cuore, perché siamo tutte capaci di giudicare come/dove potevamo fare meglio e meno portate a riconoscere a noi stesse che non siamo perfette, e meno male!, ma che siamo la mamma migliore che i nostri bambini possano avere! e che tutto ciò che facciamo/diciamo ha come scopo ultimo il loro sorriso.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...