Quasi 30 anni, 30 settimane di Thomas, e i tuoi due anni appena compiuti

Thomas ha 2 mesi e mezzo, Micol 2 anni e mezzo. Incinta di Thomas, spesso mi sono chiesta come sarebbe stata la vita a 4, spesso ho sentito il bisogno di trovare uno spazio per i miei pensieri, così ho scritto tante lettere per Micol, con l’idea di dargliele forse un domani, con l’idea di non perdere il ricordo di quelle emozioni che mi hanno accompagnato specialmente nelle ultime settimane… qui una di quelle lettere, che mai come in questi giorni mi fa bene rileggere. A volte la stanchezza prende il sopravvento e le difficoltà di una mamma di due bimbi piccoli si fanno sentire. Rileggere queste parole mi da forza, mi ricorda che siamo una squadra, e che supereremo anche le difficoltà di questo periodo così bello ma così intenso.

 

2 giugno 2018 – Per Micol

Quasi 30 anni, 30 settimane di Thomas,

e i tuoi due anni appena compiuti.
Con l’avvicinarsi del tuo compleanno qualcosa è cambiato dentro di me, un amore più consapevole, più profondo, sempre più avvolgente, materno e nostalgico. Quest’anno ho voluto fortemente festeggiarli i tuoi due anni, la prima volta che davvero avrei voluto gridare al mondo ‘guardate il mio cucciolo!Sono la sua mamma’

Non ho mai festeggiato veramente la tua nascita, non ho voluto nemmeno fare grandi cose per il tuo primo compleanno, non perché non fossi fiera di averti nella mia vita piuttosto per la paura di non meritare così tanto, per la paura di essere con te al centro dell’attenzione.

Quest’anno festeggiando te, ho festeggiato i miei anni di mamma, non solo due anni, i miei quasi quattro anni da mamma di una bimba di arcobaleno. E li ho festeggiati con il grembo in pace, sicuro, pieno di amore per te e il tuo fratellino in arrivo.

PicsArt_06-26-04.19.22Solo ora, riesco a guardarmi indietro e riconoscermi la fatica che ho fatto per imparare ad occuparmi di te, per imparare ad accarezzarti, per imparare a giocare con te e solo ora guardando avanti non ho paura di sbagliare. So che sbaglierò altrettante volte ma ho imparato a permettermi di farlo, a crescere con te.

Un giorno vorrei tu leggessi questa lettera che oggi sto scrivendo per te, penso te la farò trovare negli album di foto che sto preparando così che tu possa sapere come mi sono sentita. I ricordi, si sa, spesso sfuocano, spariscono, le emozioni del momento si perdono in ricordi più grandi e io non voglio perdermi nemmeno un momento di te e di me.
Sta per arrivare Thomas nelle nostre vite. Amore mio, io non so dirti come sarà, ma so dirti che cercherò di fare sempre il possibile per non farvi mancare il mio amore, per non farti mancare nemmeno un abbraccio o un bacio.
Negli ultimi due mesi sei cresciuta così tanto… ora ho davvero la sensazione tu capisca ogni cosa delle parole che ti dico. Parli con me, chiacchieri, canti, balli, corri, mentre usciamo di casa mi chiedi il tuo cappello, la tua borsa o il tuo zainetto (e sei tu a decidere cosa portare con te per l’uscita), scegli tu che scarpe vuoi mettere. IMG_20180207_164608

Ti ho sempre vestita con i pantaloni per comodità e ora quando ti vedi con un vestitino o indossi qualcosa di diverso, ti fermi a guardarti davanti allo specchio ‘Bellaaaa!‘, esclami.

Sei vanitosa e spiritosa, chiacchierona e buffa, intelligente, davvero tanto intelligente, e con un sorriso che apre il cuore. Sei anche permalosa, ti offendi se mi arrabbio con te o se non ti ascolto, determinata e testona. E sei dolce, dolce in un modo che non avrei nemmeno potuto immaginare. Sei sensibile e affettuosa.
Stai aspettando Thomas con me, conosci le mie emozioni. Mi hai vista ridere, gioire, piangere aspettandolo. Mi hai vista stanca, a volte stanchissima, a volte nervosa. Hai imparato a chiedermi ‘come stai mamma?‘ e ti giuro vorrei non perdere mai l’immagine del tuo viso mentre me lo chiedi. Sei così grande e premurosa nell’occuparti di me. ‘Perchè piangi mamma?’ e corri ad abbracciarmi. A volte penso che sia tu a sapere meglio di me cosa fare.

Tre settimane fa, due anni appena compiuti, hai iniziato a chiedermi tu di dormire nel tuo lettino di fianco al nostro lettone. In una settimana hai smesso di chiedermi il seno, hai capito quanto difficile fosse per me fisicamente continuare l’allattamento e mi hai insegnato a coccolarti in un altro modo. Ero terrorizzata dall’arrivo di questo momento, a volte tanto atteso, a volte così spaventoso. Pensavo ti saresti allontanata da me e invece abbiamo trovato un modo bellissimo e più intenso di stare insieme. Ti accoccoli a me, mi accarezzi il seno, dai un bacino alle ‘tue titte’, scegliamo insieme le coccole che preferisci ricevere. Ti piacciono i grattini delicati sulla schiena, e sul pancino. E a volte la combo. Ti metti in mezzo tra me e papà e lanci una gamba su di lui così che possa coccolarti gambina e piedino, e una su di me per lo stesso motivo, mentre con l’altra ti accarezzo la pancia. Adoro passare le mie dita sul tuo ombelico. Solo ora che sto vivendo la gravidanza di Thomas in maniera serena, mi rendo conto di quanto siamo state legate anche quando eri nella mia pancia. Ora e solo ora riesco a rendermi conto del grandissimo dono che è la gravidanza.

Altre volte, ti addormenti solo chiedendo che ti si tenga la mano, una a me e una a papà e sei così serena nel farlo, che spesso mi addormento guardandoti.

Prima delle coccole, mi chiedi di leggerti una storia, da un mesetto è il libro della parrucchiera, che conosci a memoria, e se non basta leggiamo anche la scimmietta, la primissima storia che ti ha appassionata. Io gioco a saltare le parole così’ che possa dirle tu, e aspetto quella risatina che fai sempre alla stessa pagina.

Quanto mi stanno regalando questi ultimi mesi.

Da sola hai scelto anche quando togliere il pannolino. Ed ecco che in due settimane, hai imparato anche questo.

IMG-20180709-WA0021Grazie amore mio. Grazie per aver reso tutto questo così semplice. Grazie perchè avevo paura di tutti e tre i passaggi e tu li hai resi facili. Grazie perchè non sapevo come fare e mi hai indicato tu la strada.

Io mi sono semplicemente fidata di te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...