Il Reiki: l’inizio del mio cambiamento

Se ti è capitato di leggere la mia formazione , sai già di quanto l’incontro con questa pratica di guarigione naturale, mi abbia cambiato la vita.

In questo post, ti ho raccontato del suo dono di equilibrio e ti ho spiegato di cosa si tratta.

Oggi, invece, voglio raccontartelo attraverso la mia storia.

Per me è stato il primo gradino di una lunga scala che sto ancora percorrendo, uno scalino alla volta, e che non so dove mi porterà, ma il primo vero gradino verso una consapevolezza diversa, verso la nuova Me.

La prima a parlarmene è stata mia madre nel 2009, lei che ha combattuto tanti anni contro il tumore, e che stava cercando una via diversa, terminate tutte le cure mediche efficaci a disposizione e considerata terminale.

Mia madre è mancata nel dicembre 2012, ben oltre tutte le aspettative mediche, affiancando i trattamenti Reiki alle chemio e radioterapie.  Oltre ad essere trattata con costanza, oltre alla meditazione e ad altre tecniche di guarigione naturale, decise di diventare operatrice Reiki, fino a prendere il secondo livello.

Il mio primo trattamento, ancora scettica, l’ho ricevuto da mia madre.

Lei che era sempre stata una donna tutta d’un pezzo, senza troppi grilli per la testa, e che in poco tempo stava cambiando così velocemente. Non so se sia stato il Reiki o il contatto che questa pratica ti porta ad avete con te stesso, ma è cambiata così profondamente negli ultimi due anni, da mettere in discussione tutto e ritrovarsi a dirmi che nonostante la malattia erano gli anni più belli della sua vita, quelli in cui aveva vissuto davvero.

Sono diventata operatrice Reiki nel 2014, e secondo livello nel 2015 e Master nel 2017,  in un ciclo bellissimo iniziato concluso con mio marito, e grazie a Tiziana, la stessa Master di mia madre, una figura importantissima per me, una guida, una mamma.

È una pratica che sento nel cuore. Ci sono legata. Non ho bisogno più di chiedermi il perché o il percome, non ho bisogno di una prova scientifica per sapere quanto bene mi fa riceverlo e donarlo. È come se una parte di me sapesse che mi è stato tramandato da mia madre in tutte quelle volte che l’ho ricevuto da lei e che l’unica cosa di cui ho bisogno quando faccio un trattamento è affidarmi, semplicemente sentire e avere fiducia. Rimanere in ascolto.

Se vuoi saperne di più, semplicemente contattami !

brigitte-tohm-69300

Un pensiero su “Il Reiki: l’inizio del mio cambiamento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...